Gioco Sony PS4 – Dragon Age Inquisition CUSA-00503

5,00

** USATO GARANTITO **

Disponibile in Negozio

1 disponibili

Gioco Sony PS4

Dragon Age Inquisition

Il gioco Sony Ps4 Dragon Age Inquisition in vendita è usato, testato e funzionante.

Venduto esattamente come in fotografia:

Cover: Sì, in buone condizioni.

CopertinaSì.

Foglietti: No.

Versione: PAL.

DESCRIZIONE 

Essendo sviluppo degli avvenimenti accaduti in Dragon Age II, il capitolo precedente di Dragon Age: Inquisition riporta un Thedas, il continente dove si svolge tutto il gioco, nel caos più assoluto: la guerra tra Templari e Maghi, scoppiata con l'esplosione di Kirkwall e lo scioglimento dei Circoli dei Magi da parte della Prima Incantatrice Fiona, causa enormi devastazioni in gran parte del continente; la Guerra Civile Orlesiana sta indebolendo sempre più l'Orlais, la più grande e potente nazione umana, e vede contrapposti l'imperatrice in carica Celene e il granduca Gaspard de Chalons, il legittimo erede al trono.

Contravvenendo agli ordini di continuare gli scontri con i maghi, la Cercatrice della Verità e Mano Destra della Divina Cassandra Pentaghast esce dall'ordine e rifonda, su mandato della Divina Justinia, l'Inquisizione, l'antico braccio armato della Chiesa soppresso per la sua troppa violenza, con lo scopo di cercare di mettere fine al caos dilagante. La successiva mossa della Divina Justinia è quella di convocare al Tempio delle Sacre Ceneri, sito sacro sulle Montagne Gelide del Ferelden dove sono tumulate le ceneri della profetessa Andraste, le parti in conflitto. Ma non appena i rappresentanti dei Templari, dei Maghi e della Chiesa giungono sul luogo accade l'impensabile: si apre un enorme squarcio in cielo che rade al suolo il Tempio, uccide la gran parte dei partecipanti al Concilio (tra cui la Divina) e permette ai demoni di entrare nel mondo reale: si scopre, infatti, che quel Varco è una porta tra il mondo dei mortali e l'Oblio.

L'unico sopravvissuto all'esplosione, pur avendo perso il ricordo degli eventi, è il giocatore che, uscito da un piccolo squarcio dell'Oblio, si ritrova sulla mano il Marchio che permette di chiudere gli squarci stessi. Essendo l'unico superstite, Cassandra sospetta che sia proprio il giocatore ad essere responsabile di quella tremenda devastazione che ha eliminato i vertici della Chiesa e ha fatto esplodere ancora più violentemente il conflitto tra Maghi e Templari e allo scopo di interrogarlo lo fa trasportare a Haven, il villaggio ai piedi del Tempio. Quando però Cassandra apprende lo scopo del Marchio arruola il giocatore nell'Inquisizione, già composta dalla diplomatica antivana Josephine Montilyet, dal comandante ex templare Cullen e dal capospia Leliana. Haven viene eletta base della neonata organizzazione, che ora si prefigge lo scopo di chiudere il Varco e trovare il responsabile di tale evento.

Dopo essersi rivolta alla Chiesa di Val Royeaux, che considerava l'Inquisizione una setta eretica adorante l'Araldo di Andraste (soprannome affibbiato al personaggio principale dalla popolazione), l'Inquisizione si rivolge a Maghi e Templari in cerca di aiuto per chiudere il Varco: in base alla scelta del giocatore l'Inquisizione si alleerà con i Maghi Ribelli, guidati dalla Prima Incantatrice Fiona e dal magister del Tevinter Alexius con sede nel villaggio fereldiano di Redcliffe, o con i Templari, alla Ridotta di Therinfall. Con l'aiuto dei suoi nuovi alleati il giocatore riesce a chiudere il Varco apertosi sulle Montagne Gelide. Durante le celebrazioni per la vittoria appena ottenuta, Haven è presa alla sprovvista dall'arrivo di un imponente esercito guidato da Corypheus, uno degli antichi magister del Tevinter che cercarono di entrare nella Città Dorata del Creatore e che, secondo il Canto della Luce professato dalla Chiesa, sono la causa della nascita dei Prole Oscura. Questi rivela al protagonista che il Marchio che ha sulla mano è un'ancora che permette a chi la possiede di entrare fisicamente nell'Oblio; tenta così di togliergliela ma non riesce nell'intento: con una rapida mossa l'Araldo riesce a scagliare un masso con un trabucco contro le pareti delle montagne circostanti e un'imponente slavina devasta l'esercito non colpendo però Corypheus, che riesce a fuggire in tempo con l'aiuto di un drago ai suoi comandi.

 Se gradite ulteriori fotografie non esitate a contattarci!

** ESSENDO OGGETTI USATI, NON POSSIAMO SAPERE COSA CONTENEVA LA CONFEZIONE ORIGINALE QUINDI SEGNALIAMO IN DESCRIZIONE SOLO QUELLO CHE CONTIENE LA NOSTRA OFFERTA, SENZA SPECIFICARE EVENTUALI PARTI MANCANTI **

** USATO GARANTITO **

TRATTASI DI BENE USATO CON NORMALI SEGNI DI USURA PER IL QUALE LA GARANZIA E' LIMITATA A DIFETTI DI CONFORMITÀ' CHE SI DOVESSERO DIMOSTRARE ENTRO IL TERMINE DI 6 MESI DA OGGI E LIMITATAMENTE A QUELLI NON DERIVANTI DALL'USO NORMALE DELL'OGGETTO TENUTO CONTO DEL TEMPO PREGRESSO DI UTILIZZO O DERIVANTI DA MANOMISSIONE O NON CURANZA.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg